DSC03994b.jpg

CERGAS Webinar "Raccontami una storia. La narrazione nella promozione della salute", in Italian

Image
A globo with video
Webinar
-

Abstract

In questi ultimi mesi i numeri sulla pandemia da Covid-19 hanno accompagnato le nostre giornate e supportato le decisioni sulle modalità di contenimento della diffusione del virus.
Studi recenti mostrano come i vari gruppi sociali siano diversamente esposti all’epidemia e vulnerabili alle sue conseguenze più letali[1]. Se a questo si aggiungono le ricadute a livello economico dei mesi di lockdown, soprattutto sulle fasce sociali più deboli della popolazione, le sfide per le politiche sanitarie, e non solo, sono veramente impegnative.
Se i numeri ci offrono un quadro dell’andamento dei diversi fenomeni, per lo studio dei meccanismi, dei fattori soggettivi, delle scelte individuali e della comunità, in grado di modificare gli effetti di questa emergenza occorrono contributi conoscitivi che fanno riferimento a strumenti qualitativi di ricerca, in particolare al metodo narrativo.
L’approccio narrativo infatti, oltre ad essere un potente strumento per trasferire esperienze e conoscenze, risulta efficace nel coinvolgere i destinatari delle informazioni, rendere più comprensibili e accessibili temi spesso complessi da condividere[2].
In questo intervento presentiamo due esperienze di utilizzo del metodo narrativo in diversi ambiti di promozione della salute.
Il progetto “Covid-19, Other Front Line”, coordinato da un gruppo di ricercatori dell’università di Lancaster (UK), che raccoglie su una piattaforma, le storie (scritte, multimediali, produzioni artistiche, …) di gruppi vulnerabili di popolazione di diversi paesi del mondo, con l’obiettivo di offrire un diverso punto di vista nell’elaborazione delle politiche di contrasto delle disuguaglianze ( https://www.otherfrontline.org/ ).
Il progetto “Storie di infortunio”, che mette a disposizione storie tratte dalle inchieste degli operatori dei Servizi di Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro delle ASL,  per valorizzare le informazioni in esse contenute e proporre soluzioni efficaci per la prevenzione ( https://www.dors.it/storie_main.php ).



[1] Giuseppe Costa e Antonio Schizzerotto, 2020 [2] Miller-Day M., Narrative Means to Preventative Ends: A Narrative Engagement Framework for Designing Prevention Interventions, Health Communication, 2013; 28 (7) 657-670


Webinar link: https://zoom.us/j/97454739216?pwd=RUloUVk5bFdRcFlFWjRXY3dzVm1zZz09

Meeting ID: 974 5473 9216  Passcode: 125705


Information about the speakers:

Luisella Gilardi, Centro Regionale di Documentazione e Promozione della Salute Torino

Maurizio Marino, Servizio di Epidemiologia dell'ASL TO3 Torino


For information please contact cergas@unibocconi.it